Cominciamo col dire che la quinoa non è un cereale ma una pianta erbacea e non contiene glutine. È ricca di proteine, carboidrati e fibre. Io la uso a volte per arricchire un’insalata oppure in sostituzione del riso.

I semi della quinoa, quelli che troviamo al supermercato e che ho usato per questa ricetta sono ricoperti di una sostanza amara, la saponina. Occorre, perciò, sciacquarli abbondantemente prima di cuocerli.

Come ho pensato alla ricetta? Volevo semplicemente un’insalata diversa da portare a lavoro. Ho usato la quinoa Nuova Terra, trovata al supermarket Sole365.

Come sempre, per ogni ricetta una colonna sonora: l’ultimo album del rapper Quelle Chris, ricco di preziose collaborazioni come quelle utilizzate per questa insalata.

 

INGREDIENTI per 1 persona

Quinoa bianca 50 gr

Gamberetti freschi sgusciati 100 gr (compreso dei gusci)

Rucola fresca 1 mazzetto

Ceci 1 manciata

Carciofi freschi due

Yogurt greco 1 cucchiaio

Olio evo al basilico 2 cucchiaini

Succo di 1 limone

Sale e pepe 1 pizzico

PROCEDIMENTO

Come detto prima, bisogna sciacquare la quinoa in abbondante acqua corrente; facciamolo aiutandoci con un colino magari e, una volta asciugati i semi, trasportiamoli in una pentola; aggiungiamo il doppio dell’acqua, quindi: 1 di quinoa e 2 di acqua.

Appena i semi saranno morbidi, devono passare circa 15 minuti di cottura, e l’acqua assorbita, spegniamo il fuoco. Nel frattempo avremo già lavato e sgusciato i gamberetti, scottiamoli in padella.

I carciofi : puliamoli come fossero fiori, togliendo via i gambi e le foglie più esterne e dure. Tagliamo i cuori a fettine e ricopriamoli con un po’ di succo di limone per non farli annerire.

Il dressing: uniamo lo yogurt greco, l’ olio al basilico (in mancanza di questo vanno bene le foglie di basilico tagliate a pezzetti con le mani), il limone e mescoliamo. Laviamo le foglie di rucola ed uniamole nella pentola dove abbiamo lasciato la quinoa; aggiungiamo i gamberetti, il dressing e un pizzico di sale e pepe.

Io ho messo anche un po’ di ceci lessi che ho riutilizzato la sera per la cena ma voi potete anche ometterli.

Potete godere, ovunque voi siate.