Le lasagne di primavera sono di mia totale invenzione. Le ho chiamate così perché ho usato solo verdure ed erbe di stagione; il cambio di stagione porta con sé nuovi profumi, colori e freschezza. Mi sono subito cimentata perciò in questo piatto che è semplice da realizzare e ottimo per le domeniche a pranzo.

 

Per pulire i carciofi ho utilizzato la vecchia maniera: li ho lavati e privati dei gambi e delle foglie esterne più dure; successivamente li ho messi in acqua e limone per non farli annerire. Con gli asparagi è stato ancora più semplice: li ho infatti privati della parte bianca finale e ho tirato via i la loro pelle filamentosa con un pelapatate, dall’alto verso il basso, finché lo stelo non è risultato bianco.

 

Ho poi preparato un pesto semplice al basilico e alla menta, tritando prima le erbe con un coltello e poi messe in un pestello con una manciata di pinoli, uno spicchio d’aglio schiacciato e due cucchiai di olio evo.

 

Per la besciamella invece ho optato per quella biologica (ma non vegana) fatta da me in pochissimi minuti con farina integrale Bioitalia e latte parzialmente scremato Granarolo. Nel procedimento vi spiego come ho fatto.

 

Potete usare la pasta fresca oppure le lasagne di pasta secca già pronte. Il risultato è uguale, se usate quelle secche fatele sbollentare prima qualche minuto e poi le utilizzate.

Ma vediamo meglio come ho preparato queste lasagne cremose e profumate.

INGREDIENTI E PROCEDIMENTO per 6 porzioni

Lasagne 12 sfoglie

PROCEDIMENTO

Se sono quelle secche, metterle due minuti in acqua bollente e asciugarle. Se sono quelle fresche non fare nulla e aspettare che le salse e le verdure siano pronte.

Per il ripieno

Asparagi 10, pelati e lavati

Carciofi 4, pelati e lavati

Aglio 1 spicchio, tritato

Olio evo 1 filo

Sale e pepe q.b.

Acqua 3 bicchieri

PROCEDIMENTO

Tagliare a  tocchetti piccoli le verdure. Mettere un filo d’olio in padella e adagiarci l’ aglio e le verdure; cuocere a fuoco basso aggiungendo di tanto in tanto l’acqua per non far bruciare il ragù di carciofi e asparagi.  A fine cottura, dopo circa 20 minuti, salare e pepare a piacere.

Per il pesto

Menta e basilico freschi 1 grossa manciata, tritati finemente

Aglio 1 spicchio, tritato

Pinoli  1 cucchiaio, tostati

Sale e olio q.b.

PROCEDIMENTO

Tritare una volta sola con il coltello le erbe fresche, poiché se ripassiamo la lama più volte sugli stessi punti, sia la menta che il basilico perderebbero gran parte del loro profumo e della loro freschezza. Utilizzare un pestello oppure un frullatore. Aggiungere i pinoli, l’olio, l’aglio, il sale e il pepe e frullare tutto oppure pestare finché non diventa una crema.

Per la besciamella con farina integrale ( ne occorrono 600 gr)

Latte parzialmente scremato 500 ml

Olio evo 3 cucchiai

Farina integrale 2 cucchiai

Noce moscata 1 pizzico

Sale q.b.

PROCEDIMENTO

Mettere il latte sul fuoco e contemporaneamente anche la padella; in quest’ultima aggiungeremo i due cucchiai di farina e l’olio. Quando la farina e l’olio avranno formato un crema aggiunger a filo il latte bollente e mescolare con una frusta per togliere i grumi. A consistenza raggiunta, togliamo la besciamella dal fuoco e saliamola, aggiungendo anche un pizzico di noce moscata.

 

In alternativa alla besciamella di origine animale, possiamo utilizzarne una vegana, preferibilmente di soia poiché quella di riso risulta troppo dolce. Oggi ne trovate diverse nei supermercati più comuni e sono tutte molto buone.

 

COMPONIAMO LE LASAGNE

Prendiamo una terrina e lasciamo cadere una cucchiaio grande di besciamella, stendiamolo come se volessimo imburrare la teglia. Mettiamo il primo strato di lasagne e a seguire il ragù di asparagi e carciofi, la besciamella e il pesto a cucchiaini sparsi. Ripetiamo 4 volte fino all’ultimo strato che potremo finire di guarnire con una spolverata di pecorino o di parmigiano. Mette le lasagne in forno statico per 25 minuti a 150 gradi.