Sono in ansia pre festival, parto domani per il Primavera Sound a Barcellona, motivo per cui l’articolo che sto per scrivere è probabilmente frutto di instabilità emotiva (adrenalina, etc;). Non aggreditemi, quindi, se non sarà tutto chiaro, ma commentate chiedendomi pure tutti i dubbi che avete in merito alla ricetta.

 

Ringrazio la dottoressa biologia nutrizionista Tiziana Persico per avermi dato l’idea geniale delle nespole abbinate al pesce; lei mi aveva consigliato il salmone che amo particolarmente ma ho trovato del pesce spada freschissimo e non ho saputo resistere a prenderne un po’.

Non è un fatto nuovo che il pesce vada benissimo con la frutta, avendo a casa delle nespole ho deciso di abbinarle così.

Prima di darvi la ricetta, vi lascio con un album di Grace Jones che sarà una degli headliners del Primavera Sound Festival.

INGREDIENTI per 1 persona

Riso venere 80 gr

Pesce spada 1 fettina da 100 gr

Nespole 2 a cubetti

Noci biologiche 3

Olio extravergine di oliva 1 cucchiaio

Sale q.b.

PROCEDIMENTO

Mettiamo sul fuoco una pentola con l’acqua e versiamoci il riso venere quando l’acqua comincia a bollire; facciamolo cuocere per circa 40 minuti. Nel frattempo tagliamo il pesce spada e le nespole a cubetti. Queste ultime le aggiungeremo solo al momento della mantecatura, non devono diventare marmellata, è bene che conservino tutte le loro qualità nutritive.

Prendiamo una padella e facciamo scaldare un cucchiaio di olio extravergine di oliva sul fuoco. Versiamoci il pesce spada a cubetti,senza salare (questo pesce è già molto sapido di suo). Il pesce spada sarà pronto in 5 minuti, rigiriamolo spesso per evitare che si attacchi sul fondo. Spegniamo e attendiamo che il riso cuocia per bene, ci vuole molto per questa varietà.

Quando il riso è cotto, scoliamolo per bene e integriamolo al pesce spada in padella. Accendiamo la fiamma e teniamola alta. Mantechiamo aggiungendo le nespole e le noci tritate finemente. Senza aggiungere olio; se è tutto troppo secco va bene mezzo bicchiere di acqua. Appena sarà tutto omogeneo ed il riso avrà preso il sapore del pesce e della frutta, togliamo dal fuoco ed impiattiamo.

 

Et voilà! Fatemi sapere com’è venuto. Cambiate disco oppure rimettetene un altro, la voce ammaliante di Grace Jones avrà finito di dire la sua sulla musica.