Questa ricetta l’ho provata in fretta e furia e il risultato è stato entusiasmante. Ho impiegato davvero poco tempo per realizzarla, pochi ingredienti e tanti principi nutritivi. Se volete renderla ancora più sana evitate la salsa teriyaki e gustatelo come un risotto. Potete usare anche una semplice padella antiaderente che sia abbastanza profonda come ho fatto io. L’effetto è quello desiderato, non preoccupatevi.

Ho ascoltato Lucio Battisti e in particolare un album che tempo fa un professore ci fece analizzare per i testi eclettici di Panella e lo sperimentalismo musicale presente in tutti i brani: La Sposa Occidentale, lo trovate su Youtube.

 

Eccovi la ricetta completa.

 

INGREDIENTI per 2 persone

Riso basmati 140 gr

Broccoli 150 gr

Salmone filetto 200 gr

Salsa di soia 50 ml

Zucchero di canna integrale (oppure quello bianco se preferite) 3 cucchiaini

Pepe q.b.

PROCEDIMENTO

Riempiamo un pentolino con acqua e mettiamoci il riso; possiamo cuocerlo alla maniera normale, aspettando che bolla l’acqua ma io preferisco questo metodo con il riso basmati. Portiamo il pentolino sul fuoco e aspettiamo che il riso si ammorbidisca. Nel frattempo prendiamo una padella antiaderente e mettiamoci il filetto di salmone  poggiandolo dalla parte della pelle, il suo grasso sciogliendosi fungerà da olio per la cottura. Appena sarà cotto sminuzziamo il salmone e aggiungiamo i broccoli, puliti e privati delle foglie e dei gambi, insieme a mezzo bicchiere di acqua. Devono essere belli croccanti quindi basterà solo che si asciughi l’acqua. Versiamo il riso cotto nella padella insieme alla salsa di soia e allo zucchero. Alziamo la fiamma, aspettiamo che la salsa sfrigoli e amalgamiamo bene tutti gli ingredienti. Spegniamo  e serviamo.

 

Buono?